Lingue
Italiano   English  
  
Navigazione
Pagina iniziale
Mappa del sito
Chi siamo
Storia
Nel mondo
Abbonamenti e Ordini
Come acquistare i libri
Abbonarsi alle riviste
Condizioni generali
Istruzioni riviste online
Contatti
Come contattarci
Dove Siamo
Scrivici
<
 
Pagina iniziale Catalogo Libri Odontotecnica QDT 2015
Il mio carrello
C'è 0 articoli nel carrello
Totale carrello:
€ 0,00
Carrello
Acquista
Best seller
Più venduti
1Giovanni Zucchelli
Chirurgia estetica mucogengivale
Libro più raccoglitore ad anelli con le schede delle procedure step-by-step
2Marisa Roncati
Terapia parodontale non chirurgica
3Mauro Fradeani
La riabilitazione estetica in protesi fissa. Volume 1
4Mauro Fradeani; Giancarlo Barducci
La riabilitazione estetica in protesi fissa. Trattamento protesico. Volume 2
5Vincenzo Musella
Moderna odontoiatria estetica
Workflow dalla A alla Z
Potrebbe anche interessarti...
Altri prodotti che possono interessarti
QDT 2014
 
Ricerca veloce
Categorie
 
Novità
Offerte
Best Seller
Gruppi di acquisto
Studenti
Download
 
QDT 2015
 
QDT 2015
Sillas Duarte
Prezzo: € 100,00   Scontato € 30,00 (IVA compresa)
Disponibilità: Immediata (consegna gratuita in 24/48 ore)
Condividi Condividi su Facebook
Ultime copie. Acquistalo con il 70% di sconto
 
Dettagli
 
Pagine: 220
Immagini: 915
ISBN: 978-88-7492-025-9
Confezione: copertina morbida (brossura)
Codice: ODON015
Lingua: Italiano
Data: 2015
 
Descrizione
 
Successo, sopravvivenza e percentuali di fallimento: perché sono importanti
Gli studi scientifici indipendenti rappresentano, indubbiamente, una delle più importanti risorse per comprendere il comportamento dei biomateriali e delle tecniche utilizzate nel nostro settore. Una semplice ricerca in rete mostra decine di migliaia di articoli, pubblicati su riviste peer-reviewed, incentrati su differenti aspetti dei biomateriali dentali. Tuttavia, restringendo la ricerca agli studi clinici, la Letteratura disponibile si riduce notevolmente, fino a comprendere solo qualche migliaio di pubblicazioni, e includendo nella ricerca le percentuali di successo o di sopravvivenza le informazioni finiscono per ridursi a poche centinaia di articoli. Condurre una ricerca clinica indipendente è un’impresa titanica: sviluppare un’ipotesi, effettuare i test di laboratorio in vitro prima di procedere alla sperimentazione in vivo, ottenere i risultati e valutarli, analizzare quali aspetti (o tecniche) di laboratorio potrebbero essere tradotti clinicamente ed essere realmente importanti da analizzare, progettare un protocollo di ricerca accurato che porti a risultati coerenti, prepararlo e inviarlo a un comitato indipendente di revisione (IRB, noto anche come comitato etico indipendente) per riceverne l’approvazione, ottenere un supporto finanziario e trovare un gruppo di persone che acconsentano a sottoporsi allo studio come volontari. Queste sono solo le tappe iniziali dell’iter necessario per condurre uno studio clinico.
Alla fine, dopo aver completato tutto il processo, può iniziare la sperimentazione vera e propria. Prima però, un ricercatore o un gruppo di ricercatori (scienziati, clinici, professionisti, specializzandi e/o studenti) dovranno sottoporsi a una serie di prove per prevenire uno dei problemi più indesiderabili nella ricerca: gli errori sistematici o bias. Gli errori sistematici possono sorgere involontariamente durante la progettazione dello studio, il suo svolgimento e/o l’analisi dei dati. La selezione dei casi deve avere criteri rigorosi per evitare risultati confondenti. Solo i casi che soddisfano perfettamente questi criteri possono essere inclusi. Durante le procedure chirurgiche o restaurative, preferenze personali o evenienze che sfuggono al controllo dei ricercatori possono compromettere l’esito finale dello studio. I bias di conduzione potrebbero vanificare gli sforzi per stabilire una relazione di causa-effetto tra le procedure e gli esiti. Pertanto, oltre a sottoporsi a una serie di prove, durante lo studio i ricercatori devono restare imparziali e distaccati per ottenere risultati affidabili.
Tutto l’entusiasmo di una sperimentazione clinica si concretizza solo alla fine, quando dopo molti mesi o anni di lavoro, e frustrazione, si ottengono i risultati. Inevitabilmente, le percentuali di successo, di sopravvivenza e di fallimento sono oggetto di molti studi clinici. È inutile dire che, mentre la percentuale di fallimento è facile da definire, non accade altrettanto per il successo e la sopravvivenza. Il successo può essere convalidato dall’assenza di complicanze biologiche, tecniche ed estetiche, tuttavia gli stessi parametri possono essere utilizzati per la percentuale di sopravvivenza, anche se con alcune differenze. Pertanto, un intervallo di successo razionale, obiettivo e accuratamente definito è la migliore forma di valutazione di un dato lavoro.
Le variabili cliniche (come la tecnica, il settore da riabilitare, il tipo di restauro, la complessità dell’occlusione, la salute parodontale e le caratteristiche demografiche, socioeconomiche e comportamentali del paziente), insieme alle competenze e alle conoscenze dell’operatore, giocano indubbiamente un ruolo importante nella percentuale di successo, di sopravvivenza e di fallimento. Ciononostante, per comprendere i nostri limiti e i nostri successi, sono assolutamente necessari studi retrospettivi chiari ed esenti da bias sui trattamenti forniti.
Quest’anno, vi invito a celebrare i nostri successi, insieme agli studi clinici e alle analisi retrospettive che ci hanno permesso di raggiungerli. Negli articoli qui presentati, scoprirete come i concetti illustrati nelle precedenti edizioni di Quintessence of Dental Technology siano stati utilizzati con un approccio diverso per chiarire e trattare casi clinici complessi. Una serie speciale di articoli sul trattamento della dentatura abrasa e sull’infrastruttura gengivale meritano il vostro tempo e la vostra attenzione; la serie proseguirà nelle prossime edizioni di QDT. Venite a scoprire come le tecnologie CAD/CAM, al servizio della creatività umana, possono raggiungere livelli impressionanti di naturale bellezza o come le metodiche chirurgiche estetiche ultraconservative possono garantire risultati altamente predicibili: questi, insieme alle innumerevoli e magnifiche tecniche presentate per la realizzazione di restauri di grande naturalezza, sono tutti successi da apprezzare.
 
Autori, capitoli, argomenti e indice dei contenuti
 
Editoriale
Successo, sopravvivenza e percentuali di fallimento: perché sono importanti

Sillas Duarte, Jr, DDS, MS, PhD

Una triade formidabile per il controllo dei casi estetici complessi:
ceramiche rosa, impianti e faccette

Victor Clavijo, DDS, MS, PhD
Leonardo Bocabella, CDT
Paulo Fernando Mesquita de Carvalho, DDS, MS

Procedure Protesiche Minimamente Invasive (MIPP):
classificazione e casi clinici

Leonardo Bacherini, DDS
Mauro Fradeani, MD, DDS

Aggiornamento sui biomateriali
Vetro-ceramiche CAD/CAM ad alta resistenza

Neimar Sartori, DDS, MS, PhD
Gilberto Tostado, DDS
Jin-Ho Phark, DMD, Dr Med Dent
Kazunari Takanashi, RDT
Richard Lin, DDS
Sillas Duarte, Jr, DDS, MS, PhD

Riabilitazione orale adesiva di un caso di discromia dentale da tetracicline mediante restauri indiretti minimamente invasivi
Oswaldo Scopin de Andrade, DDS, MS, PhD
Messias Rodrigues, DDS, MS
Ronaldo Hirata, DDS, MS, PhD
Luiz Alves Ferreira, CDT

Rimodellamento gengivale estetico senza lembo:
l’approccio definitivo per l’allungamento coronale

Ivan Contreras Molina, DDS, MSc, PhD
Gildardo Contreras Molina, DDS
Isis Carvalho Encarnação, DDS, MSc, PhD
Cristiano Soares, CDT
Luiz Narciso Baratieri, DDS, MSc, PhD

Stato dell'arte
Padroneggiare la riabilitazione estetica e funzionale della dentatura gravemente abrasa

Sergio R. Arias, DDS, MS
Aram Torosian, MDC, CDT
Somkiat Aimplee, DDS, MS
Jimmy Londono, DDS
Gerard Chiche, DDS

Estetica biologica e architettura gengivale: Part 1
Fattori per l’ottenimento dell’armonia biologica ed estetica

Yuji Tsuzuki, RDT

Mantenimento dell’estetica dei denti anteriori con posizionamento flapless immediato di un impianto singolo
Cristiano Soares, CDT
Luciana Mara Soares, DDS
Guilherme Ferreira Duarte, DDS
Neimar Sartori, DDS, MS, PhD

CAD/CAM: il nuovo mondo della precisione e dell’eccellenza
Paulo Kano, DDS, MDT
Luiz Narciso Baratieri, DDS, MS, PhD
Fabio Andretti, DDS, MS, PhD
Priscila Saito, DDS
Emerson Lacerda, MDT
Sillas Duarte, Jr, DDS, MS, PhD

Capolavoro
La sfida ai denti naturali

Naoki Hayashi, RDT

Estetica biologica e architettura gengivale: Parte 2
Criteri di valutazione dell’estetica gengivale

Yuji Tsuzuki, RDT

Riabilitazione estetica del paziente con pigmentazione da tetraciclina e diastema
Gadzhy Dazhaev, DMD
Thomas Sing, MDT
Stato dell'arte
Tecnologia CAD/CAM per la realizzazione di protesi totali
Tae H. Kim, DDS
Sillas Duarte, Jr, DDS, MS, PhD

La Reservoir Technique
Hilal Kuday, CDT
Michel Magne, MDT

Training mentale, visivo e manuale: il concetto MVM
Ivan Contreras Molina, DDS, MSc, PhD
Panaghiotis Bazos, DDS
Pascal Magne, DMD, MSc, PhD

Produzione automatizzata di restauri anteriori pluristratificati con nucleo di dentina realizzato digitalmente
Josef Schweiger, CDT
Daniel Edelhoff, CDT, Dr Med Dent, PhD
Michael Stimmelmayr, Dr Med Dent
Jan-Frederik Güth, Dr Med Dent
Florian Beuer, DDS, Dr Med Dent, PhD
 
Tags
 
qdt, duarte, odontotecnica, protesi, estetica

Quintessenza Edizioni Srl - Pubblicazioni editoriali, libri, riviste e multimedia per odontoiatri e odontotecnici
 
Restiamo in contatto
Inserisci la tua email per aderire alla mailing list
L'Azienda
Quintessenza Edizioni srl
Via Ciro Menotti, 65 - 20017 Rho (MI) - Italy
Tel: 39 (0)2 93180821
Partita IVA 03347380960
Copyright by Quintessenza Edizioni srl
WebMaster Gragraphic